Fotogallery

    Cascata

RSS di - ANSA.it

Greco - Italiano

Dizionario

Storia

CartinaLe origini di Roccaforte del Greco, si perdono nell'antichità, ma certamente risalgono al periodo della Magna Grecia, quando un gruppo di coloni provenienti appunto dalla Grecia del periodo dorico, fondarono le città e i paesi nei quali tuttora viviamo. Non ci sono notizie precise riguardo quel periodo, solo attraverso antichi documenti si riesce a trarre qualche notizia di personaggi e delle situazioni di quei tempi.
Comunque la storia di Roccaforte del Greco, in grecanico VUNI', è certamente legata agli altri paesi fondati dagli antichi coloni greci. A differenza delle popolazioni che si stanziarono sulle rive del mar Ionio oppure in basso sulla fiumara dell'Amendolea, i nostri antichi progenitori, pensarono bene, allo scopo di difendersi dalle incursioni delle popolazioni barbare, di ritirarsi su queste montagne, facilmente difendibili ed ottimo punto di avvistamento verso probabili minacce provenienti dal mare. Più tardi, nell'epoca bizantina, sorsero parecchi monasteri, nei quali i monaci, assiduamente riproducevano numerosi codici, sparsi tutt'oggi nelle più famose biblioteche del mondo. I monasteri e le abbazie che sorsero in questo periodo, infondevano sicurezza alle popolazioni, per cui, attorno ad esse, sorsero dei veri e propri villaggi, nei quali si svilupparono quegli antichi mestieri che sono sopravvissuti fino ai nostri giorni. Una di queste abbazie portava il nome dell'Aghia Triadas, cioè della SS Trinità, che inizialmente era di spiritualità orientale. Solo quando poi venne introdotto il rito latino, fu nominato San Rocco protettore di Roccaforte del Greco, mentre precedentemente, lo erano Dio stesso, la SS Trinità e lo Spirito Santo in particolare.
Nel tardo medioevo, la popolazione incominciò ad aumentare, perchè l'isolamento di questi territori, garantiva una sufficiente protezione contro le epidemie che nel secolo XVII infestavano gran parte dell'Italia meridionale.
Tra il IX e l´XI secolo il territorio dell´attuale comune di Roccaforte del Greco era una zona malarica che ricadeva nel dominio di Bova. Si ha notizia, riguardo a questo periodo, della presenza di pastori nomadi, ma non di un vero e proprio centro abitato: non vi è infatti la certezza che vi fosse stato creato un municipio. Diventato casale di Amendolea, Roccaforte fu fino agli inizi del 1400 sotto il dominio dell´omonima famiglia. Il feudo poi transito´ attraverso i Malda de Cardona, gli Abenavoli del Franco, i Martirano, i de Mendoza, i Sylva y Mendoza. Ultimi feudatari furono i Ruffo di Bagnara che vi esercitarono i diritti dal 1624 al 1806, anno dell´abolizione del sistema feudale. Controversa, come per tutti i paesi dell´area grecanica, è la data in cui i greci si stanziarono in questo territorio. Sulla base di considerazioni linguistiche, c´è una tesi che propende per una continuità diretta con le colonie magno-greche, un´altra risale al periodo bizantino. Non è del tutto improbabile neanche l´ipotesi che a stanziamenti più antichi si siano sovrapposti arrivi piu recenti. Risale intorno al 1535 la cosiddetta “quinta colonizzazione”, un´ondata di circa cinquecento persone provenienti da Corone, mentre l´ultimo rilevamento in tal senso è documentato dal tedesco Karl Witte e risale al 1821. Come molti altri paesi della provincia di Reggio Calabria, Roccaforte del Greco rimase fortemente provata dal terremoto nel 1783, ribattezzato il “ flagello” per il gran numero di vittime provocate. Nel 1807, con la legge francese, diventò università nel governo di Bova. Il decreto istitutivo dei comuni e dei circondari (4 maggio 1811) gli diede l´autonomia amministrativa. Fino al regio decreto dell´8 maggio 1864 è stato menzionato semplicemente come Roccaforte. La specificazione è stata aggiunta successivamente in quanto paese di lingua greca. Gli abitanti lo chiamano Vuni, che corrisponde al neo-greco Bouv´ (monte). Secondo l´Alessio e il Rohlfs Roccaforte si rifà al calabrese rocca (roccia, sasso).
Arrivando ai nostri giorni, Roccaforte del Greco ha visto invece uno spopolamento, dovuto alle emigrazioni delle giovani leve, che espatriavano o andavano a lavorare nel nord industrializzato, per cui il paese è oggi popolato da anziani e da un discreto numero di giovani, anche con un alto grado d'istruzione (a dispetto delle poche centinaia di residenti), desiderosi di riscoprire e valorizzare le proprie origini e tradizioni attraverso le quali veder nuovamente prosperare l'anitca VUNI'.

Comune di Roccaforte del Greco

Codice Fiscale: 80002370809

 

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.508 secondi
Powered by Asmenet Calabria